IL LABORATORIO e LA SFIDA DI SONOSCENICO

Il teatro è l’unica forma di cultura estetica che prometta uno sviluppo armonioso e completo della personalità, con pari attenzione al corpo e allo spirito, all’interiorità e all’esteriorità. Soprattutto, il mestiere dell’attore ha una valenza e una finalità sociali. In una prospettiva propedeutica alla vita comune, esso mira a fare dell’essere umano, non un individuo isolato ma una persona pubblica.


 Il  teatro è uno strumento collaudato per realizzare la missione educativa che è alla base del laboratorio, perché in questa armoniosa sinergia ognuno impara ad accettarsi, a scoprirsi, ad inserirsi nel lavoro di gruppo. Non si può lavorare “insieme” se non c’è volontà di accogliere l’altro e orientare positivamente la propria creatività e passione per quello che si costruisce. Sono proprio questi ideali che ci hanno spinti a far nascere “SONOSCENICO” un progetto che miri a formare grandi e piccini, che faccia innamorare dell’arte in tutte le sue sfaccettature. Uno spazio scenico che è  il luogo fisico in cui si svolge lo spettacolo, dove il teatro come forma d’arte prende vita, Sono scenico rappresenta lo spettacolo che c’è in ognuno di noi e così come nel teatro c’è una grande varietà, commedia, tragedia così anche dentro di noi c’è tutto un mondo che la recitazione aiuta ad esprimere.